Galaxy Note 8 ufficiale: torna il Note con doppia cam, costa 999 euro | Foto e Video

Galaxy Note 8 rappresenta molte cose: è in primo luogo l’atteso top di gamma del produttore coreano ufficializzato oggi dopo una lunga scia di indiscrezioni, ma è anche il terminale del riscatto della gamma Note, pronta a tornare a splendere dopo il caso Note 7, che in un determinato frangente aveva messo in forse la stessa sopravvivenza della storica linea.

Galaxy Note 8 dimostra che il brand Note è più vivo che mai e lo fa presentandosi come un terminale del tutto nuovo e non come una semplice versione riveduta e corretta del precedente modello – compito affidato nei mesi scorsi al Note 7 FE.

L’identikit del Note 8 può essere sinteticamente articolato in tre punti: l’Infinity Display, l’immancabile S-Pen, elemento iconico della gamma Note ed ulteriormente affinato nella nuova versione, e la doppia fotocamera posteriore, caratteristica inedita per la linea di smartphone del produttore coreano. C’è anche un prezzo da terminale high-end, come si dirà in seguito, e una serie di caratteristiche che rappresentano una summa di tutto ciò che è stato introdotto da Samsung nei recenti modelli di fascia alta ed apprezzato dal pubblico.

INFINITY DISPLAY E STILO, BINOMIO PERFETTO

Squadra che vince non si cambia e per un terminale che avrà il compito di dare lustro alla parte alta del catalogo dei top gamma del produttore coreano nell’ultimo trimestre 2017 e nei primi mesi del 2018 il proverbio vale più che mai. Come continuare a parlare al pubblico che negli anni ha amato la gamma Note? In primo luogo potenziando le funzioni dello stilo ed ampliando la superficie dello schermo, con indubbi vantaggi in termini di piacevolezza di utilizzo in fase di acquisizione delle note, di fruizione di contenuti multimediali o di svolgimento di più attività in multitasking.

Galaxy Note 8 è equipaggiato con un Infinity Display da 6,3″ Super AMOLED e risoluzione Quad HD+ con supporto alla modalità Always-On, per tenere traccia di notifiche senza sbloccare il terminale. Il display dalle cornici particolarmente ridotte vive in simbiosi con la piattaforma software che permette di valorizzarlo. Si pensi alla presenza della funzionalità Unisci App che consente di creare una coppia personalizzata di app sul pannello Edge e di avviare due app in maniera semplice a rapida.

La S-Pen migliora versione dopo versione ed il modello incluso nella dotazione del Note 8 non fa eccezione. Samsung cita espressamente la possibilità di sfruttare nuovi modi per scrivere, disegnare e interagire con lo smartphone. La nuova S-Pen è dotata di una punta sottile, si caratterizza per la maggiore sensibilità alla pressione e può sfruttare nuove funzionalità. Ad esempio, con Messaggio live si può usare la S-Pen per creare messaggi più ricchi di elementi animati.

Display e stilo possono essere sfruttati anche con la funzionalità Always On Memo, che permette di acquisire sino a cento pagine di note anche a display spento, mentre, grazie a Traduci, avvicinando la S-Pen a parole o frasi in lingua straniere (71 linguaggi supportati) è possibile tradurle, oltre che convertire istantaneamente unità di misura e valute.

DOPPIA FOTOCAMERA

Inedito per gli smartphone Samsung è il comparto fotocamera integrato nel Note 8, caratterizzato dalla presenza della doppia cam posteriore. Si tratta nello specifico di due moduli da 12 megapixel con tecnologia OIS. Un sensore è abbinato ad un’ottica più “grandangolare”, il secondo ad un’ottica ”tele”. Entrambe sono stabilizzate.

Tra le caratteristiche di spicco della fotocamera si segnala la presenza della funzione Messa a fuoco live, che, sia in fase di anteprima, sia dopo l’acquisizione dello scatto, permette di regolare la profondità di campo e quindi di ottenere sfondi più o meno sfocati. Degna di nota è anche la modalità Acquisizione Doppia con la quale le cam posteriori scattano due foto in contemporanea memorizzandole entrambe.

I due sensori hanno la medesima risoluzione, ma differiscono per alcuni dettagli: l’ottica grandangolare è abbinata ad un sensore Dual Pixel con supporto alla modalità Auto Focus rapido, che migliora le operazioni di acquisizione delle foto in condizioni di scarsa luminosità. Conclude la sezione fotocamera il modulo anteriore da 8 megapixel con Smart Auto Focus.

IP68 e MEMORIA ESPANDIBILE

Il produttore coreano adotta un approccio molto pragmatico alla progettazione dei propri dispositivi, cercando tendenzialmente di evitare inutili restrizioni (come la memoria non espandibile) e introducendo quegli accorgimenti che semplificano l’utilizzo del terminale nelle condizioni più disparate.

Note 8 riconferma questa tendenza. Si parte da una piattaforma hardware di base in grado di offrire una buona potenza di calcolo: all’interno della scocca batte il processore Exynos octa-core (Quad 2.3 GHz + 1.7 GHz) 64-bit realizzato con processo produttivo a 10 nanometri, associato a 6GB di RAM e ad un quantitativo di memoria di storage che parte da 64GB (sono previsti anche i tagli da 128GB e 256GB a seconda dei mercati). La memoria di archiviazione è espandibile sino a 256GB tramite slot microSD.

Samsung ripropone con Note 8 un’altra apprezzata caratteristica dei suoi smartphone più recenti, ovvero la certificazione IP68 che attesta la resistenza del dispositivo all’acqua fino a 1.5 metri di profondità per un massimo di 30 minuti. A vantare tale certificazione è sia la scocca del Note 8, sia la stessa S Pen, che, stando a quanto afferma Samsung, può essere utilizzata per scrivere anche sul display bagnato.

Da ultimo, per rendere ancor più semplici le operazioni di gestione della batteria da 3300 mAh, Samsung ha previsto il supporto alla ricarica rapida e senza fili.

PIU’ SPAZIO PER LA PRODUTTIVITA’ E SICUREZZA

Anche Galaxy Note 8, così come gli S8/S8+ può interfacciarsi con la Samsung DeX, la dock che permette di creare una postazione desktop collegando monitor e periferiche esterne. Il produttore sottolinea che le funzionalità DeX sono state ulteriormente migliorate.

Non manca l’assistente vocale Bixby, da poco disponibile anche nel mercato italiano, e appositi accorgimenti per migliorare gli aspetti della sicurezza, a partire dall’integrazione di Samsung Knox e Area Personale (mantiene separati i dati personali da quelli di lavoro) per arrivare alle varie modalità di autenticazione.

Note 8 è dotato di una ricca serie di sensori biometrici che permettono di effettuare l’accesso al sistema tramite scansione dell’iride, riconoscimento del volto e impronta digitale.

LE SPECIFICHE TECNICHE COMPLETE

Galaxy Note 8
Display 6,3″ Quad HD+ Super AMOLED 2960×1440 pixel (521ppi)
Soc Octa core (2.3 GHz Quad + 1.7 GHz Quad), 64 bit, 10 nanomeri
Memoria 6GB di RAM LPDDR4, 64GB/128GB/256GB espandibili
Batteria 3300 mAh
Supporto Wireless Charging con WPC e PMA
Supporto ricarica rapida QC 2.0
SIM Card Singola: una nano SIM e una MicroSD (sino a 256GB)
Hybrid: una nano SIM e una Nano SIM o una MicroSD (sino a 256GB)
Sistema operativo Android 7.1.1
Rete LTE Cat 16
Connettività Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac (2.4/5GHz), VHT80 MU-MIMO, 1024QAM
Bluetooth 5.0, ANT+, USB Type-C, NFC, Localizzazione GPS, Galileo, Glonass, Beidu
Sensori Accelerometro, Barometro, Sensore di impronte, Giroscopio, Sensore geomagnetico, Sensore Hall, Sensore di battito cardiaco, prossimità, sensore luce RGB, sensore dell’iride, sensore di pressione
Autenticazione Supporto autenticazione biometrica: iride, impronta, riconoscimento del viso
Dimensioni 162.5 x 74.8 x 8.6 mm
(S Pen: 5.8 x 4.2 x 108.3 mm)
Peso 195 grammi
(S Pen 2.8 grammi)
BATTERIA SICURA

Samsung mette subito le cose in chiaro e non glissa l’argomento nel comunicato stampa ufficiale. L’impegno dell’azienda per garantire la sicurezza delle batteria è di massimo livello e la batteria del nuovo Note 8 è stata sottoposta ai test più severi, come ricorda l’azienda:

La batteria di Galaxy Note 8 è stata sottoposta al controllo di sicurezza in 8 punti di Samsung, il più rigoroso di tutto il settore.

Sajeev Jesudas, Presidente di UL International, ha commentato a riguardo:

Abbiamo collaborato attivamente con Samsung per apportare miglioramenti significativi alla scienza della valutazione della qualità e della sicurezza degli smartphone. Come risultato, Galaxy Note8 ha superato con successo una rigorosa serie di protocolli di test di compatibilità per la sicurezza del dispositivo e della batteria. Intendiamo portare avanti la nostra relazione strategica con Samsung per garantire la sicurezza dei dispositivi per tutti i consumatori

PREZZI E DISPONIBILITA’

Samsung conferma che il nuovo Note 8 sarà disponibile nelle colorazioni Midnight Black e Maple Gold, la fase dei preordini prenderà il via il 23 agosto e continuerà sino al 14 settembre.

Gli utenti che sceglieranno di prenotare Note 8 presso gli store fisici e online aderenti all’iniziativa e lo registreranno presso Samsung Members, riceveranno la Samsung DeX.

La data di disponibilità prevista per il mercato italiano coincide con il 15 settembre prossimo. Note 8 è un TOP gamma anche nel prezzo: per acquistarlo sarà necessario prevedere un esborso di 999 euro.

(Visited 165 times, 1 visits today)

4 thoughts on “Galaxy Note 8 ufficiale: torna il Note con doppia cam, costa 999 euro | Foto e Video

  1. Alex

    Devo ammettere che sono un po’ deluso dalle caratteristiche hardware, perchè ad un prezzo di ben 999€ mi aspettavo qualcosa di più…soprattutto per il fatto che, dopo la figuraccia che Samsung ha fatto con il Galaxy Note 7, pensavo che il Note 8 avrebbe avuto caratteristiche di eccellenza rispetto alla concorrenza…invece ha messo una batteria di soli 3.300mAh, assolutamente insufficiente per avere una valida autonomia considerando che uno schermo così grande e ad alta definizione e il processore consumeranno parecchia energia…inoltre, considerando che già su certi terminali in quest’anno è stata montata una RAM di 6 GB avrebbero dovuto come minimo montarne una da 8 GB. Sono molto perplesso se valga la pena acquistarlo o sia meglio piuttosto puntare su un Huawei oppure Asus…

    Reply
    1. Alex

      Mi stavo chiedendo anche perchè hanno utilizzato lo stesso processore montato sull’ S8+ e non uno più potente…perchè ormai è un po’ datato ed è già superato come potenza da altri concorrenti…
      Non doveva essere il più potente in tutto??? o sbaglio?

      Reply
  2. Leandro

    Mi piacere verificare quanto sia utilizzabile con una mano sola. Naturalmente, intendo soprattutto la scrittura. Per il resto é un dispositivo straordinario. Unica pecca é il prezzo.
    Grazie e a presto.
    Leandro Ungaro

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *